Cinema Musica

Soundtrack: la colonna sonora di Piazza San Francesco a Ravenna

Giunge alla sua quinta edizione il festival di musica cinematografica “Soundtrack“. Anche quest’anno la piazza San Francesco di Ravenna risuonerà di musiche che hanno contribuito a rendere memorabili alcuni tra i più grandi film internazionali.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra La Corelli – cooperativa ravennate di promozione musicale – e il Comune di Ravenna, che ha appoggiato l’evento da loro proposto, affidandogli ben cinque anni consecutivi per promuovere la propria mission.

Abbiamo contattato telefonicamente Jacopo Rivani, direttore artistico dell’iniziativa: «Il comune ha accettato il nostro progetto per coprire l’unico settore musicale che ancora non era attivo che è quello della musica cinematografica. E quindi abbiamo pensato di inventarci Soundtrack. Spaziamo tra musica corale, musica sinfonica, musica al pianoforte, duo chitarra-voce, gruppo di ottoni, gruppo di archi, clarinetti solisti, jazz, classica… però tutti inerenti alla musica cinematografica.»

Al contrario degli anni passati, quest’anno il programma sarà molto variegato e mai troppo tematico (ad eccezione della serata su Nino Rota), per cui la musica non sarà accompagnata da videoproiezioni. Una mossa che spingerà sicuramente il pubblico a concentrarsi di più sulle note e meno sulle immagini.

Programma di Soundtrack 2017 a Ravenna

Tutte e quattro le serate si svolgeranno in Piazza San Francesco (Ravenna) e saranno ad ingresso libero.

Mercoledì 26 luglio, ore 21:15
“20th Century Music”

In questa serata di debutto saranno sul palco i Fusion Brass, decimino di ottoni nato dall’unione dei due ensemble ravennati YouBrass (La Corelli) e Romagna Brass.
Si cimenteranno nell’esecuzione di orchestrazioni tratte dalle più celebri colonne sonore dei film  (dal titolo si riconosce un chiaro riferimento al noto studio cinematografico di Los Angeles), permettendo al pubblico di poter riscoprire quelle stesse splendide melodie sotto un’altra prospettiva, senza la pellicola che normalmente farebbe da protagonista.
I Fusion Brass sono: Matteo Fiumara, Simone Marzocchi, Jacopo Rivani, Marco Vita, Maikol Cavallari, Luca Gatti, Damiano Drei, Matteo Ricci, Giovanni Ricciardi, Fausto Civenni.

Giovedì 27 luglio, ore 21:15
Colonne sonore per pianoforte

Nella serata di giovedì sarà la volta di Carlo Botti, pianista e compositore che ha spesso collaborato con La Corelli. Una serata più intima, per dimostrare che non sempre c’è il bisogno di un’intera orchestra per saper rendere musicalmente una determinata scena, ma a volte basta semplicemente un pianoforte.
Il programma resta una sorpresa (la scaletta non è stata comunicata a nessuno), ma ci è stato assicurato che si andranno a toccare punti cardine della storia della musica cinematografica internazionale, passando molto probabilmente anche dai grandi maestri italiani e raccontando la natura dei vari brani.

L'Ensemble Tempo Primo.

L’Ensemble Tempo Primo (Facebook).

Venerdì 28 luglio, ore 21:15
“Amarcord”

Venerdì sarà il turno dell’Ensemble Tempo Primo, diretto da Jacopo Rivani, per omaggiare i capolavori nati dalla mente di Nino Rota, che ha prodotto decine e decine di colonne sonore sia italiane (e qui sbucano parecchie pellicole di Federico Fellini) che straniere (vi ricorderete di sicuro come fa “Il Padrino“).
Una tappa imperdibile che permetterà di fare un tuffo nel passato e ricordarsi della grandezza italiana.

Sabato 29 luglio, ore 21:15
“Dal musical al rock”

La serata conclusiva del festival sarà affidata al Chorus Fantasy di Ravenna, che si cimenterà nell’esecuzione di colonne sonore spaziando su vari generi, dal gospel al corale, dal musical al rock. Il coro, diretto da Annalisa Gardella, utilizza una scrittura corale per voci pop che verrà eseguita su basi incise appositamente e orchestrate da Orio Conti. Secondo Jacopo Rivani, il coro di Chorus Fantasy «si sta facendo largo nell’attività cittadina perché fa un repertorio leggero ma con una struttura un po’ più classica».


Dopo il 29 luglio Sountrack si sposta a Lugo (RA) con la rassegna “Notturni nel chiostro” (il Chiostro del Carmine). Si esibiranno gli Ensemble Tempo Primo (31 luglio), gli EST (1 agosto) e Luca Di Chiara (2 agosto).

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet e la pagina Facebook de La Corelli.

Informazioni sull'autore

Roberto Turturro

Roberto Turturro

Nerd, musicista, fotografo.
Sono un amante del dettaglio e delle piccole cose.
Ogni tanto mi perdo a fantasticare su un mondo immaginario in cui gli artisti emergenti riescono ad avere il successo che meritano.

Lascia un commento