Arte Storia

Meraviglie segrete: i giardini di Ravenna

Meraviglie segrete: la manifestazione

I protagonisti del weekend appena trascorso sono stati i giardini di Ravenna, meraviglie segrete tutte da scoprire. Più di 70 i giardini visitabili nei dintorni di Ravenna, Lugo, Russi e Bagnacavallo. Se non ci siete stati, vi raccontiamo alcuni di questi segreti. Non tutti però, perché i giardini sono tantissimi e quasi tutti meritano una visita accurata. Vi raccontiamo i sette giardini che abbiamo visitato.

Ai giardini di San Vitale

Questi giardini sorgono nel retro di quella che fino a pochi decenni fa è stata una chiesa. Dopo uno sguardo attento, infatti, si può notare ciò che resta dell’abside e il campanile che svetta sul tetto di quello che oggi è un bed and breakfast. Le antiche mura medievali della città di Ravenna fanno da confine al giardino che oltre a regalare agli ospiti un momento di vero relax ospita un coniglio bianco.

Il Giardino di Enzo e Ermanna

Il giardino di Enzo e Ermanna è il giardino di un’abitazione privata. Il proprietario ci ha fatto da cicerone mostrandoci le sue bellissime rose e raccontandoci di come le antiche mura della città mantengano un delicato equilibrio con le piante e gli arbusti che su di loro hanno fatto le radici.

Il B&b Aca’demia

Il giardino del B6B Aca’demia ha messo a disposizione i suoi spazi ad alcuni artisti locali. Tra loro c’era anche Monica Piancastrelli, archeologa ed artista, che ci ha raccontato come nascono i suoi giocattoli della tradizione popolare.

Parco Orto della Fraternità San Damiano

Il chiostro della fraternità è uno spazio in cui si respirano arte, cultura e natura. In questa bella cornice non mancano le iniziative. Lunedì 15 maggio Ivano Marescotti sarà ospite per presentare il libro “Centologia”: cento autori per cento racconti di 100 parole.

Giardino d’ombra di Oreste Casadio

Il giardino d’ombra è una vera sorpresa. Quello che sembra essere solamente il piccolo orto di una casa si estende in lunghezza per almeno 100 metri. Si tratta di un giardino semplice e rustico senza pretese di originalità e pregio botanico, ma che ha una grande varietà di piante e fiori.

Giardino della Porta Venezia

La storia entra in giardino a pochi passi dalla Rocca Brancaleone. Nel giardino di una casa privata si può ammirare quasi perfettamente conservata una porta cinquecentesca costruita durante la dominazione veneziana.

Al giardino del vicolo

Un angolo di campagna in città, un intero ettaro per la precisione, tra ortaggi, fiori e un piccolo boschetto. Lì picchi verdi, usignoli e cinciallegre nidificano ogni anno. Tra attrezzi di antica fattura, filari di uva e un piccolo campo di pomodori, sorge un B&B a conduzione familiare, dove l’ospitalità è all’insegna del buon cibo e della tranquillità.

Sul sito delle meraviglie segrete  è possibile scoprire tutti i giardini di Ravenna, i loro indirizzi e gli eventi ancora in programma.

 

Informazioni sull'autore

Adriana Giombarresi

Adriana Giombarresi

Lettrice vorace di libri (soprattutto di quelli di Camilleri), amo disegnare, sia con matite e colori, sia con il prezioso aiuto di Illustrator e famiglia.

Lascia un commento